Flying Probe

flying probe

Il test con i Flying Probe consiste nell'esaminare ogni punto della scheda con una sonda dedicata, permettendo in questo modo di andare a testare qualunque tipo di PCB (Printed Circuit Board), anche in piccole quantità, operando sempre e comunque solo su un software della macchina da test.

L'In Circuit Test utilizza il cosiddetto "letto d'aghi" montato su una fixture. La produzione della fixture e il relativo software per la programmazione della macchina da test sono costosi, oltre ad essere difficili da aggiornare nel caso in cui ci fossero modifiche da apportare alla scheda da testare. Se si tratta di dover testare apparecchi standard, o in gran quantità, sicuramente il "letto d'aghi" è la scelta più comoda e veloce, quando invece si devono testare piccole serie o prototipi è necessario utilizzare un sistema di ICT (In-Circuit Test) con i Flying Probe.

Inoltre, grazie alla tecnologia Flying Probe si riescono a raggiungere precisioni in termini di dimensioni fino a 0,2 mm, e noi di Tecon siamo in grado di costruire Probe specifici per qualunque macchina.

Dati tecnici dei flying probe

Distanza minima raccomandata (passo-grid)

Le nostre tecnologie ci permettono di produrre Flying Probe con un pistone di 0,2 mm, facendo così in modo che si riesca a lavorare su passi molto stretti.

Esiste la possibilità che i Flying Probe vadano a contattare contemporaneamente due punti attigui, ma la sfida che Giacomo, il titolare, ha accettato nel 1986 è proprio quella di evitare che succeda, rispettando maniacalmente tolleranze e gioco.

Intensità nominale

In base alle dimensioni, la corrente nominale sopportata dei nostri Flying Probe va da 3A a 5A.
Minore è il diametro della testa, minore sarà la corrente nominale sopportata.

Resistenza tipica

La resistenza tipica dei Flying Probe è 30 mΏ.

Materiali e galvanica dei flying probe

Per la costruzione dei Flying Probe utilizziamo:

  • per il corpo/tubo: ottone dorato che garantisce conducibilità a basse resistenze;
  • per la molla: acciaio armonico argentato con carico da 150 a 250 gr. Le molle utilizzate per la costruzione di Flying Probe sono di altissima qualità e vengono trattare specificatamente per consentire un maggior numero di battute effettuabili. Per particolari esigenze il carico della molla può essere diminuito per evitare di segnare la PCB;
  • per il pistone: acciaio da tempra dorato o nichelato. Utilizziamo acciai temperati di alta qualità ed effettuiamo la tempra singolarmente su ogni pistone. Il controllo delle temperature di tempra e rinvenimento forniscono ai nostri pistoni la giusta durezza e flessibilità per raggiungere i più alti standard di precisione.

Forma della testa dei flying probe

Lavorando nella maggior parte dei casi con diametri molto piccoli, le tipologie di teste utilizzate sono quelle che più si adattano a queste condizioni.
Le più utilizzate sono:

02 Punta Conica 30°
09 Punta HSS
11 Piramidale 3 Lati
12 Punta HSS
14 Punta Landa HSS
15 Piramidale
21 Corona A 4 Punte

Contattaci

Chiamaci!
+39 045 602 0916

Scrivici!
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Compila il form!
Per avere una risposta rapida

Inserisci il tuo nome
Inserisci la tua email
Inserisci il tuo messaggio
Accetta le condizioni della privacy
Valore non valido

Catalogo

Scarica il nostro catalogo per avere più informazioni riguardo ai nostri prodotti di serie

Download